Il Milan verso la Juve: più Suso, Musacchio e Rebic, meno Paquetà e Calabria

Il Milan verso la Juve: più Suso, Musacchio e Rebic, meno Paquetà e Calabria

Possibili recuperi dagli infortuni Milan e prime ipotesi di formazione

di Redazione DDD

di Mattia Marinelli –

Il nazionale croato Ante Rebic ha deluso ma con la Juve può giocare. Intanto nella sfida a distanza, il portoghese segna. Rebic non è un trequartista di qualità, ma un esterno di corsa. Destra sinistra non fa differenza, Rebic funziona ovunque anche da centravanti come ha dimostrato nel Mondiale di Russia. I rossoneri sono al quattordicesimo posto fra le squadre che hanno segnato di più. Solo 11 reti realizzate (una a partita) con tre rigori e un autogol. Solo 6 marcatori: Calha, Hernandez, Kessie e Suso col polacco Piatek e il portoghese Leao. Pioli sta cercando di dare un volto più offensivo.

Il difensore argentino Musacchio ieri ha svolto un programma personalizzato e le sue condizioni verranno monitorate giorno dopo giorno. Per Suso i segnali sono positivi. La conseguenza è ovvia: Pioli potrebbe pensare di schierarlo titolare, visto quanto accaduto contro la Lazio. Se alla ripresa degli allenamenti dopo il giorno di riposo, Suso ha lavorato regolarmente in gruppo, significa che il risentimento all’ileopsoas è un ricordo e sarà a disposizione contro la Juventus. Lo spagnolo resta un elemento fondamentale.

A destra potrebbe esserci spazio spazio per Andrea Conti, con il ritorno anche di Kessie probabilmente ancora in campo con Krunic e Bennacer, con il sacrificato a sorpresa che potrebbe essere Paquetà

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy