Il Napoli toglie sia Elmas che Rrahmani al derby di Skopje: Kosovo beffato, Macedonia del Nord in finale!

Il sogno del Kosovo di qualificarsi a Euro 2021, meno di cinque anni dopo essere stato accettato nel calcio internazionale, si è concluso con una sconfitta esterna per 2-1 contro la vicina Macedonia del Nord.

di Redazione DDD

Il colpo di testa al 33esimo minuto di Darko Velkovski ha deciso i playoff della semifinale a favore dei padroni di casa della Macedonia in campo a Skopje, che mirano a qualificarsi per il primo grande torneo nei 27 anni di storia della squadra. Affronteranno la Georgia il mese prossimo per un posto nel torneo del prossimo anno. I giocatori del Kosovo sono crollati in campo angosciati al fischio finale, mentre l’allenatore della squadra di casa Igor Angelovski si è precipitato in campo portando la bandiera della Macedonia. Nonostante un’esplosione di emozioni dopo aver guidato la Macedonia del Nord alle porte del loro primo grande torneo come nazione indipendente, Angelovski ha comunque avvertito i suoi giocatori di tenere i piedi per terra. “Siamo euforici in questo momento e meritiamo di festeggiare, ma dobbiamo anche tenere a mente che non abbiamo ancora realizzato nulla”, ha detto ai media della nazione balcanica: “Possiamo festeggiare stasera, ma domani si torna al lavoro perché non abbiamo molto tempo per prepararci per la partita cruciale contro la Georgia”.

Igor Angelovski, North Macedonia
Il Kosovo, un paese di 1,8 milioni di persone che ha dichiarato l’indipendenza dalla Serbia nel 2008, è stato finalmente accettato come membro dell’organo di governo del calcio europeo UEFA e dell’organizzazione mondiale di calcio FIFA, nel 2016 dopo una lunga campagna. Hanno goduto di una straordinaria striscia di imbattibilità di 15 partite nel 2018-19 per vincere il loro gruppo della Nations League e qualificarsi per i playoff che offrono una porta sul retro per gli Europei. I suoi sostenitori che sventolavano le bandiere del Kosovo e hanno anche lanciato petardi quando hanno lasciato Pristina per il viaggio di 90 chilometri a Skopje mercoledì, il Kosovo mancava di giocatori chiave. Il difensore del Napoli Amir Rrahmani non è stato rilasciato dopo che alla squadra del suo club è stato ordinato di isolarsi, mentre i centrocampisti Hekuran Kryeziu e Milot Rashica più l’attaccante Vedat Muriqi erano infortunati.

La Macedonia del Nord era senza Elif Elmas che tra i giocatori del Napoli era risultato positivo al coronavirus. Il Kosovo ha iniziato bene, ma è passato in svantaggio in modo crudele quando il tiro sbagliato di Stefan Ristovski è stato deviato dal difensore Benjamin Kololli per uno dei più beffardi fra gli autogol. Ma gli ospiti hanno approfittato di un contrattempo difensivo macedone per pareggiare dopo 10 minuti. Il portiere della Macedonia del Nord Stole Dimitrievski è uscito fuori dalla sua area per liberare ma ha perso il possesso palla e Florent Hadergjonaj ha segnato da 25 metri. I padroni di casa hanno riguadagnato il vantaggio quattro minuti dopo, quando Velkovski è stato bravo a svettare di testa su punizione. Il secondo tempo è stato sempre più frammentario, anche se il Kosovo ha sfiorato clamorosamente il pareggio nel tempo di recupero quando il tiro di Fidan Aliti è stato bloccato da Dimitrievski a distanza ravvicinata.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy