DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

L'ELISEO E LA FUGA DI KYLIAN...

Il rinnovo di Mbappé diventa un caso politico, Macron in persona potrebbe mediare con il giocatore

PARIS, FRANCE - FEBRUARY 15:   Kylian Mbappe of Paris Saint-Germain runs with the ball from Toni Kroos of Real Madrid during the UEFA Champions League Round Of Sixteen First Leg match between Paris Saint-Germain and Real Madrid at Parc des Princes on February 15, 2022 in Paris, France. (Photo by Shaun Botterill/Getty Images)

La presenza di Kylian nel massimo campionato francese è fondamentale ai fini di introiti e business

Redazione DDD

di Antonio Marchese -

Martedì sera al Parco dei Principi è andata in scena la super-sfida che ha messo di fronte due delle candidate alla vittoria finale della Champions League. Il capolavoro di Kylian Mbappé ha permesso ai padroni di casa di avere la meglio sugli spagnoli, puniti dal numero 7 proprio all’ultimo respiro.

 (Photo by Shaun Botterill/Getty Images)

(Photo by Shaun Botterill/Getty Images)

Mbappé da tempo è ormai entrato nelle grazie del Real Madrid, che avrebbe già un accordo di massima con il francese. L’attaccante parigino non ha ancora rinnovato con il PSG, che sta tentando in tutti i modi di trattenerlo all’ombra della Tour Eiffel.

Come riporta El Mundo, la questione Mbappé avrebbe addirittura scomodato le massime cariche politiche del governo francese. Come scrive il quotidiano francese il Presidente in persona, Emmanuel Macron, starebbe cercando di mediare personalmente per far sì che il bomber del PSG rimanga nella Capitale per il bene della Ligue 1. Senza l’attaccante del PSG il calcio francese perderebbe un pezzo fondamentale di un puzzle che rischierebbe di sgretolarsi sotto i colpi del Real, che rimane alla finestra.

tutte le notizie di