L’appello di Federica Percassi: regalate a Bergamo il vostro sguardo, il vostro respiro, il vostro applauso

L’appello di Federica Percassi: regalate a Bergamo il vostro sguardo, il vostro respiro, il vostro applauso

Le parole della figlia del presidente dell’Atalanta, Antonio Percassi

di Redazione DDD
“Bergamo chiama. Vuole che l’Italia sia unita. Questa volta, per lei”. Un appello all’Italia e a Bergamo per pregare contro la pandemia da Coronavirus, che ha colpito più di tutte la provincia orobica, dedicando un applauso a chi la sta combattendo. Lo fa con una story di Instagram Federica Percassi, la figlia del presidente dell’Atalanta, Antonio, dando appuntamento a tutti per il 23 marzo.
“Lunedì dalle 11.45 alle 12 guardate oltre il vostro balcone e fate arrivare il vostro sguardo a Bergamo. Guardate fuori per cercare dentro di voi per trovare parole che compongano preghiere – si legge -. Alle 12 in punto dedicheremo un lungo applauso a tutti quegli eroi che ci stanno aiutando nella battaglia contro questo male”. Un’iniziativa che accomuna medici, malati e familiari: “Raccogliete i vostri pensieri e dedicateli a chi sta ascoltando il rumore delle macchine che lo tengono in vita, a chi ha perso i propri cari senza poterli salutare, a chi non si dà pace ed è senza il conforto di persone vicine, a chi è stanco e si lascia andare al pianto”.
Il messaggio dal cuore di Federica Percassi
“Fate un respiro profondo e offritelo a chi esalato il suo ultimo in solitudine. Forza, è Bergamo che ve lo chiede. La Bergamo dell’Italia intera. Bergamo non molla mai! #BergAMO#MolaMia”, conclude Federica Percassi.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy