Marega, parla il presidente della Repubblica del Portogallo: “Condanna totale di razzismo e xenofobia”

Marcelo Rebelo de Sousa: dopo il caso Vitoria guimaraes-Porto, le parole del capo dello stato portoghese

di Redazione DDD
Ecco la foto del razzismo più becero

E’ sceso in campo, in Portogallo, il Presidente della Repubblica per condannare gli insulti razzisti con cui ieri è stato preso di mira il giocatore del Porto Moussa Marega, ricordando che la Costituzione della Repubblica è molto chiara nel condannare il razzismo, la xenofobia e la discriminazione.

“La Costituzione della Repubblica portoghese è molto chiara nel condannare il razzismo, così come altre forme di xenofobia e discriminazione, e il popolo portoghese sa, anche per esperienza storica, che il percorso del razzismo, della xenofobia e della discriminazione, oltre alla rappresentare la violazione della dignità della persona umana e dei suoi diritti fondamentali, è un percorso drammatico in termini di cultura, civiltà e pace sociale “, ha considerato Marcelo Rebelo de Sousa, in una dichiarazione all’agenzia Lusa.

Il giocatore dell’FC Porto Marega ha chiesto di essere sostituito nel secondo tempo della partita sul campo del Vitoria Guimarães, per aver sentito i canti e le urla razziste dai tifosi della squadra locale, in un momento in cui i Dragoes del Porto stavano vincendo 2-1, lo stesso risultato con cui sarebbe finito l’incontro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy