Evacuato il Pullman Hotel

Mondiali femminili, paura per la Nuova Zelanda: incendio nell’hotel delle giocatrici

Mondiali femminili, paura per la Nuova Zelanda: incendio nell’hotel delle giocatrici - immagine 1
La Nuova Zelanda ha vissuto una nottata a dir poco terribile. L’incendio divampato nell’hotel ha messo in pericolo staff e giocatori. Per fortuna, nessun ferito…
Matteo Murru

È successo questa notte. Ad Auckland, nell’hotel dove risiedono le giocatrici neo-zelandesi, è divampato un incendio che ha tenuto in allerta tutti.

Soltanto un grande spavento

Nessuna conseguenza, ma tanta tanta paura. L’incendio, sviluppatosi in un settore dell’hotel, ha fatto scattare subito gli allarmi di sicurezza e ha permesso l’immediata evacuazione della struttura, con le giocatrici che si sono poi rifugiate in un ristorante lì vicino. Intanto la Federcalcio neozelandese e la Fifa, in accordo con le autorità, stanno cercando di rafforzare la sicurezza attorno alla propria nazionale. Intanto, con una nota ufficiale, il team fa sapere come nessun tesserato abbia avuto ripercussioni dall’accaduto del Pullman Hotel:

“Possiamo confermare che la squadra e lo staff sono stati temporaneamente evacuati. Tutto il team e il personale sono al sicuro e sono stati rintracciati".

Preoccupazione che si acuisce per il proseguo della competizione. Qualche giorno fa infatti, una sparatoria aveva messo in pericolo la nazionale danese. Il CEO della NZ Football intanto, prende parola e prova a far luce sulla situazione “La sparatoria e l'incendio di un hotel non sembrano avere al momento alcun nesso causale, ma appaiono come coincidenze misteriose. Tuttavia, con il supporto della FIFA, come misura aggiuntiva, abbiamo anche aumentato la sicurezza".

tutte le notizie di