Paolo Maldini incrocia il Tapiro di Staffelli, Andreazzoli evita la furia di Preziosi

Paolo Maldini incrocia il Tapiro di Staffelli, Andreazzoli evita la furia di Preziosi

Panchine bollenti in Genoa-Milan

di Redazione DDD

Paolo Maldini a Striscia la Notizia dopo il Tapiro: “Da anni non siamo al livello di una volta, è una sofferenza per chi ama questa squadra”. Nel progetto del fondo Elliott, il lato sportivo finora non ha dato i risultati sperati. Politica Uefa e progetto stadio ok, ma il mercato dei giovani non funziona. Nel vertice con Singer è passata la linea dell’attesa, Allegri è l’unico che metterebbe tutti d’accordo. La dirigenza difende Giampaolo, ma a Genova ha l’obbligo della vittoria. Paolo Maldini in ogni caso ha tolto Giampaolo dalla sbarra come accusato unico.

I pareri sono molteplici. Sacchi: “Esonero? Il club sbaglierebbe”. Giovanni Galli: “Giampaolo ha perso identità”. Zambrotta: “Giusto dare ancora una possibilità a Giampaolo”. Zaccheroni: “Vedo i giocatori persi, anche Suso fatica”. Nocerino: “Il gruppo deve dare di più, mettendo da parte gli alibi”.

Dall’altra parte di Genoa-Milan la stessa situazione: dopo il confronto con il tecnico del Genoa, si va verso la fiducia condizionata. Serve la svolta sabato, e continuano i contatti con Rino Gattuso. Troppo brutta la prova dell’Olimpico, la fiducia in Andreazzoli è in calo vertiginoso. Il momento di Gattuso però pare non ancora arrivato. Sarà decisiva la sfida di sabato sera al Ferraris con il Milan di Giampaolo: in caso di sconfitta inevitabile l’esonero. Il presidente Preziosi stavolta ha preferito non agire d’impeto, anche perché Rino Gattuso non si è reso disponibile subito.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy