Esce Lautaro ed entra il Pipita: la Juve fa All-in e torna la Capolista

Esce Lautaro ed entra il Pipita: la Juve fa All-in e torna la Capolista

La Juventus respinge l’assalto di Conte: Dybala-Higuain a San Siro

di Redazione DDD

di Mattia Marinelli –

Pronti-via e subito Juventus. Tutti aspettavano Higuain dall’inizio e invece dal sottopassaggio sbuca Paulo Dybala con la maglia da titolare. La Joya si invola e fa partire un tiro dei suoi, dritto per dritto. Dopo quattro minuti di gioco, non c’è niente da fare per Handanovic e la Juventus è già in vantaggio: Sarri non si scompone e prende appunti nella notte di San Siro.

Dopo la traversa di Cristiano Ronaldo, è De Ligt ad alzare il gomito. Movimento sbagliato in area dell’olandese e rigore del pareggio trasformato da Lautaro Martinez. L’infortunio di Sensi toglie un punto di riferimento all’Inter e i bianconeri straripano. Occasioni in serie per Cristiano Ronaldo e un gol annullato al fuoriclasse portoghese, il tutto inframmezzato da un tiro pericoloso di Lautaro Martinez sventato da Szczesny.

Anche la ripresa inizia all’insegna della squadra campione d’Italia in carica. La girandola dei cambi vede Conte inserire Bastoni al posto di Godin. I cambi sostanziali riguardano i bianconeri: Higuain e Bentancur al posto di Bernardeschi e Khedira. A metà ripresa però Vecino sembra aver trovato la traiettoria giusta per il vantaggio interista, anche se la deviazione di De Ligt manda la palla sul palo esterno. CR7 ci mette un minuto a rispondere, ma Handanovic respinge. L’ultimo cambio di Sarri è l’uscita di Dybala: dentro Emre Can.

I cambi danno il 2-1 alla Juventus, con l’assist di Bentancur per Higuain a 10 minuti dal 90esimo, nella stessa porta del gol Scudetto del 2018. Quella volta la Juventus ha vinto 3-2, questa sera 2-1. Inter orgogliosa, ma Juventus nettamente superiore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy