Scozia, gli Hearts smobilitano: il club di Edimburgo propone salari dimezzati e rescissioni contrattuali

Scozia, gli Hearts smobilitano: il club di Edimburgo propone salari dimezzati e rescissioni contrattuali

Il club scozzese, si legge sul The Scottish Sun, ha chiesto ai suoi tesserati – calciatori e staff – di ridursi del 50% il proprio salario per aiutare a superare la crisi dovuta all’emergenza coronavirus.

di Redazione DDD

Ai giocatori e alla direzione dell’Hearts of Midlothian è stato chiesto di accettare una riduzione del 50% dei salari a causa delle conseguenze della pandemia di Coronavirus. Il proprietario del club scozzese Ann Budge ha preso la decisione per paura che le competizioni calcistiche vengano sospese per mesi a causa della diffusione del Covid-19, che ora sta mietendo più vittime in Europa che in Cina, dove è apparso.

Il comunicato del club scozzese

“Al fine di proteggere il maggior numero possibile di posti di lavoro, propongo di istituire un programma di riduzione salariale”, ha annunciato in una nota pubblicata sul sito degli “Hearts”. A tutti i dipendenti del club, compresi i giocatori, viene chiesto di “accettare una riduzione del 50% dei loro salari mensili” a partire da aprile, ha affermato il capo del club, che è attualmente ultimo nel campionato scozzese. “Ai manager e ai giocatori che non possono o non vogliono accettare questa riduzione di stipendio potrebbe, naturalmente, essere offerta una rescissione del contratto”, ha aggiunto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy