DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

Le cautele del massimo organico europeo

Uefa, nuovi mezzi per combattere le combine del calcio

LIVERPOOL, ENGLAND - APRIL 14: A general view inside the stadium prior to the UEFA Champions League Quarter Final Second Leg match between Liverpool FC and Real Madrid at Anfield on April 14, 2021 in Liverpool, England. Sporting stadiums around the UK remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Shaun Botterill/Getty Images)

L’iniziativa della UEFA per combattere un grosso problema

Serena Calandra

Il Comitato Esecutivo Uefa ha deciso di aumentare le risorse che la Uefa investe nella lotta contro le combine nel calcio, potenziandone ulteriormente la sua divisione composta da esperti del settore e investigatori. La decisione è il risultato di uno studio di fattibilità indipendente, che ha dimostrato come intelligence, indagini e prevenzione sono i settori principali da rafforzare per combattere in maniera più efficace le partite truccate. Il piano d'azione mira al rafforzamento della cooperazione con le autorità internazionali e locali competenti, aumentando le conoscenze e il sostegno dei protagonisti del settore che si occupano della lotta alle combine a livello nazionale e internazionale (in particolare gli Integrity Officer delle federazioni affiliate alla UEFA), sviluppando un programma completo di formazione e sensibilizzazione, creando e utilizzando ulteriori strumenti tecnologici volti a identificare meglio i problemi di integrità, e aumentando le risorse umane a disposizione. Queste misure permetteranno alla UEFA di fare il massimo per raggiungere i suoi obiettivi  di prevenzione nei confronti di tutto ciò che potrebbe compromettere la regolarità delle partite o delle competizioni.

È stato deciso che a partire dalla stagione 2022/23, le federazioni affiliate alla Uefa dovranno nominare un referente che si occupi della Responsabilità Sociale del Calcio (FSR), e sviluppare una strategia FSR completa a partire dalla stagione successiva. Le federazioni affiliate alla Uefa che non possono dimostrare di disporre di risorse umane adeguate per il calcio e la Responsabilità Sociale, come prima cosa dovranno utilizzare parte dei fondi per questo scopo.

La Uefa finanzierà un massimo di due progetti a stagione che: 1) affrontano una o più politiche di FSR della UEFA (Articolo H.5) con un approccio a lungo termine che si lega alla strategia di FSR della federazione, se tale strategia esiste; 2) sostengono la crescita della strategia di FSR della federazione, in accordo con le politiche di FSR della UEFA; 3) contribuiscono a formare il personale nella FSR.

tutte le notizie di