Uruguay, incredibile a Salto: nel paese di Cavani un arbitro annulla il gol, controlla il cellulare e sospende la partita!

L’arbitro Eduardo Castillo è stato protagonista della gara di ritorno della Coppa Nazionale tra Salto e Cerro Largo. Alla fine, hanno dato la partita vinta al Salto.

di Redazione DDD

L’arbitro Eduardo Castillo è salito alla ribalta nella semifinale di Coppa Nazionale uruguayana tra Salto e Cerro Largo, giocata allo stadio Ernesto Dickinson di Salto, il paese natale di Edinson Cavani: ha assegnato un gol, poi lo ha annullato, quindi convalidato di nuovo, ha ricontrollato con il cellulare e ha sospeso la partita!

Nicolás Perdomo aveva aperto le marcature peer gli ospiti in apertura del secondo tempo. Poco dopo, il Salto è riuscito a pareggiare con Richard Toriani. E, alla fine, il Salta steso ha ribaltato la situazione con un gol di Mario Leguizamón: 2-1 dopo 46 minuti di gioco, l’andata era terminata 2-2. In un concitato finale, il Cerro Largo pareggia, anche se sembrava ci fosse un fallo sul portiere. L’arbitro Eduardo Castillo lo ha convalidato il gol. Poi, in accordo con l’assistente, l’ha annullato. Più tardi, lo ha dato di nuovo come valido! A un certo punto gli hanno consegnato un cellulare per controllare l’azione, cosa che ha fatto esplodere i giocatori. Infine, gli arbitri sono andati negli spogliatoi senza dare informazioni sul risultato della partita.

Infine, Castillo ha deciso di sospendere l’incontro “per mancanza di garanzie” e il Salto è risultato vincitore. “L’incontro è stato sospeso visti gli eventi all’interno del campo di gioco. Per quanto riguarda la mia decisione, non c’era il clima per continuare il normale svolgimento dell’incontro, i fatti saranno ampliati nella relazione”, ha spiegato l’arbitro nel suo referto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy