Avellaneda, il derby dei gatti neri è diventato il derby della banana: la mangia Marcelo Diaz, in gol in 9 contro 11!

4 espulsi nel derby di Avellaneda; il Racing segna in 9 contro 11, poi vengono espulsi anche 2 giocatori dell’Independiente, Al gol, pazzesco il boato dei tifosi

Altra edizione rovente del derby di Avellaneda, noto per essere mistico ma e macabro, con tutta una storia di superstizioni e retroscena inquietanti. Racing e Independiente si sono affrontate al Cilindro di Avellaneda, stadio dei biancocelesti, nel match valido per la 19esima giornata del campionato albiceleste: la storia racconta che nel 1967, i tifosi dell’Independiente avrebbero seppellito gli animali nello stadio del Racing, che non vinse nulla per 34 anni. Ma dal febbraio 2020, sarà il derby della banana.

Rispetto a questo episodio, passa anche in secondo piano il fatto che il Racing inizio ripresa aveva due uomini in meno e poi ha vinto il sentitissimo derby con l’Independiente: c’è dell’altro!

Gol storico nel derby di Avellaneda

Il Racing ha sì battuto ‘Independiente in nove contro 11 grazie alla rete di Marcelo Diaz, protagonista assoluto della sfida (le due squadre hanno poi chiuso in 9 contro 9). Il cileno, oltre alla giocata vincente, ha infierito: durante un’interruzione, un membro dello staff gli ha portato una banana, che Diaz ha continuato a mangiare nonostante il gioco fosse ripreso. Le immagini del calciatore che batte una punizione e poi rincorre gli avversari con il frutto in mano, non hanno prezzo.

Marcelo Diaa, al Racing dal 2018: segna il gol decisivo in super inferiorità numerica nel derby e poi si mangia una banana in campo. I media argentini: e l’arbitro?
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy