Verona dopo Balotelli: Curva chiusa un turno e mega-Daspo al capo ultrà “hitleriano”

La settimana calda dopo il derby Verona-Brescia 2-1

Un turno di chiusura per il settore Poltrone Est dello stadio di Verona dal quale sono partiti domenica scorsa durante la gara con il Brescia gli insulti razzisti nei confronti di Mario Balotelli. E’ questa la decisione del giudice sportivo sull’episodio.

Dal canto suo il Verona calcio ha deciso di mettere al bando Luca Castellini dallo stadio fino al 2030. In una nota ufficiale la società gialloblù comunica la misura dopo le dichiarazioni dell’ultrà, che aveva parlato ieri tra l’altro di “pagliacciata di Balotelli”, di “Balotelli non completamente italiano”, e delle frasi delle settimane scorse (“inneggiare a Hitler è goliardia”) riemerse in queste ore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy