Inzaghi pizzica i “pezzi pregiati” del mercato Milan – Pioli riporta il ritiro a Milanello e ci crede ancora

Inzaghi pizzica i “pezzi pregiati” del mercato Milan – Pioli riporta il ritiro a Milanello e ci crede ancora

Milan-Lazio a San Siro

di Redazione DDD

di Matteo Marinelli –

Immediata vigilia di Milan-Lazio: più Castillejo che Rebic. Ballottaggio sul filo per rilevare Suso. In attacco comanda ancora Piatek. Un fastidio all’adduttore ha fermato Musacchio contro la Spal, un’altra noia muscolare ha messo fuori uso Suso a poche ore dal match contro la Lazio. Pioli ridisegna il tridente d’attacco. L’allenatore rossonero accarezza ancora il sogno europeo: “Bisogna crederci e impegnarsi giorno e notte, però dobbiamo alzare il livello di prestazione. Quando giochiamo da squadra, possiamo competere con chiunque”. Stefano Pioli prepara Milan-Lazio con vigore e convinzione.

La Lazio non vince a San Siro in campionato dal 1989. “Non mi fido di questo Milan – dichiara il tecnico dei capitolini – una squadra che ha tenuto la rosa del quinto posto della scorsa stagione, ha perso Cutrone, ma si è rafforzata con cinque pezzi pregiati”. La sfida con la Lazio ha indotto Pioli a modificare l’abitudine sull’obbligo pre-partita di dormire a Milanello. Nel tentativo di ricreare la massima compattezza, per questa gara è stato reintrodotto il ritiro classico a Milanello.

Adelante, con orgoglio e con un po’ di ottimismo, cauto ma reale. Il successo sulla Spal sembra aver riacceso qualcosa, nella mente e nel cuore del Milan. Che non si vuole arrendere. Una cosa è certa: il tempo non manca, con 28 giornate davanti non esistono sentenze definitive. Dopo la prima vittoria della sua gestione contro la Spal, Pioli vuole il primo successo con una “grande” per credere ancora nel 4’ posto. Il tecnico emiliano ha introdotto il ritiro a Milanello che aveva eliminato prima di Lecce e Spal. Per la Lazio il posticipo di S.Siro è un tabù da sfatare. Mentre Inzaghi “sfruculia” il mercato rossonero, Stefano Pioli ricorre invece ad una frase di Giacomo Casanova per provare a incoraggiare i suoi: “Se ci credi, se ti impegni giorno e notte per raggiungerla, la Champions diventa possibile”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy