Roma-Lazio e l’occasione della svolta: Fonseca studia mentre Inzaghi sorride

Roma-Lazio e l’occasione della svolta: Fonseca studia mentre Inzaghi sorride

Domenica 26 gennaio alle ore 18:00 andrà in scena Roma-Lazio, derby della Capitale. L’esito della gara potrebbe decidere molto circa gli obiettivi stagionali di Fonseca e Inzaghi

di Simone Ducci

Il derby non è mai una partita come tutte le altre. Lo sanno sicuramente i tifosi di Roma e Lazio, pronti a sfidarsi domenica alle ore 18.00 all’Olimpico. Rispetto alle scorse annate, la stracittadina potrebbe rivelarsi decisiva circa gli obiettivi delle due compagini. In casa biancoceleste infatti, i tre punti aprirebbero scenari difficilmente immaginabili a inizio stagione. In caso di vittoria Simone Inzaghi salirebbe a quota 48 punti in campionato, rendimento che potrebbe consentirgli di superare l’Inter al secondo posto. Per Fonseca invece la vittoria è l’unico risultato accettabile per non perdere il treno delle posizioni di vertice. I tre punti consentirebbero ai giallorossi di accorciare il distacco proprio dai cugini, distanti al momento 7 punti, e di continuare la corsa a un piazzamento in Champions League.

Ai blocchi di partenza l’aria che si respira non ha la stessa leggerezza. A Formello Inzaghi è tornato a sorridere per il rientro in gruppo di Correa, elemento chiave nella finalizzazione della manovra offensiva. A Trigoria invece a preoccupare è l’esiguo numero di calciatori a disposizione. Dopo il brutto infortunio di Zaniolo, Fonseca dovrà rinunciare per diverso tempo anche a Diawara, dimostratosi tra i calciatori più in forma della squadra. Il guineano seguirà il match dagli spalti insieme agli altri infortunati Zappacosta, Pastore, Mkhitaryan, Mirante e Perotti. Ecco quindi che il portoghese dovrà cercare di stupire il collega biancoceleste nonostante le poche frecce al suo arco.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy