Roma-Lazio, piano sicurezza da 2000 agenti: ma Anna Falchi è pronta a pagare dazio con lo spogliarello…

Roma-Lazio, piano sicurezza da 2000 agenti: ma Anna Falchi è pronta a pagare dazio con lo spogliarello…

I due derby romani: quello dell’alto rischio di scontri e quello glamour della dichiarazioni della vigilia

di Redazione DDD

Per Roma-Lazio il rischio di scontri tra le due tifoserie è più alto del solito. Per due motivi: la rivalsa romanista dopo i cori di scherno dei tifosi della Lazio per l’infortunio di Nicolò Zaniolo, ma anche la possibilità di furiose contestazioni della Curva Nord nei confronti del presidente Claudio Lotito, dopo le lettere della Lazio ai tifosi in cui il club ha chiesto ai tifosi di risarcire i danni per la squalifica del settore per un turno.

Alla luce di tutte queste tensioni, è scattato come di consueto il piano sicurezza in vista di Roma-Lazio: a vigilare, dentro e fuori lo stadio Olimpico, ci saranno almeno 2mila agenti delle forze dell’ordine, ma anche i soliti pre-filtraggi e un costante monitoraggio da parte della Digos. Già sabato scatteranno anche le consuete bonifiche di tutte le aree circostanti il Foro Italico, che si protrarranno fino ai minuti immediatamente precedenti al fischio d’inizio.

E’ iniziato intanto, su tutt’altro fronte, il personalissimo derby di Anna Falchi: “Il cuore batte forte e non è un modo di dire, ma non dite che la Lazio è favorita perché i derby non hanno pronostico, sono come piccole finali di Champions, le sorprese sono continue. Gli spogliarelli? Portano bene. Del resto, lo ripeto da sempre: quando vince la Lazio pago dazio. Non succede, ma se succede sarò pronta a pagare ancora dazio. Chi vivrà vedrà…”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy