Roma, Stefano Desideri: “Un rigore discutibile dato all’Inter e la partita stregata con il Lecce, i miei rimpianti giallorossi”

Roma, Stefano Desideri: “Un rigore discutibile dato all’Inter e la partita stregata con il Lecce, i miei rimpianti giallorossi”

Anche i racconti son Desideri….

di Redazione DDD

Stefano Desideri si è raccontato a gli Eroi del calcio: il suo ciclo giallorosso si era conclusa, da calciatore, in una finale sfortunata di Coppa Uefa una sera del 1991, nel suo Stadio Olimpico stracolmo …. “E’ stata la partita che mi è rimasta nella testa, insieme ad un’altra. Più che la partita in casa, quello che mi rammarica di più è la partita di Milano. L’avevamo giocata abbastanza bene ed il risultato di 2-0 era un pochino largo, con un rigore dato all’Inter abbastanza discutibile con fallo fuori area”.

La curiosità è tanta e allora si capisce che l’altro match “incriminato” è quel Roma – Lecce del 1986, una delle sconfitte più brucianti nella storia della Roma … “Fu una partita stregata, che aveva un risultato sulla carta segnato ma che fu ribaltato dal verdetto del campo. Io ho la sensazione che non avremmo mai vinto quel giorno, nemmeno se avessimo giocato tre giorni. Ci furono tantissime occasioni ma nel Lecce si infortunò il portiere titolare ed entrò Negretti. Fece la partita della vita, ci parò qualsiasi cosa. Questo è il calcio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy