Messico, domenica il derby del “dinero” contro il “pueblo”: errore contro il Club America, cambia l’arbitro!

Messico, domenica il derby del “dinero” contro il “pueblo”: errore contro il Club America, cambia l’arbitro!

Il Clasico mexicano tra Chivas e Club America: la partita che divide il Messico

di Redazione DDD

Club America-Chivas, il Clásico del Fútbol Mexicano, noto anche come Clásico de los Clásicos, è una grande rivalità messicana in cui le basi si fondano su differenze sociali e differenti maniere di vivere il calcio. Quello tra Chivas e America è un derby in cui le squadre provengono da città differenti: il Club America è la maggiore rappresentante della capitale Città del Messico e gioca nel leggendario stadio Azteca. Le Chivas sono invece la squadra più importante di Guadalajara, soprannominata la Perla dell’Occidente e seconda città nazionale. Con l’Atlas si dividono la città nel celebre Clasico Tapatio, derby sentito tanto ma non abbastanza per poter essere paragonato a quello con l’America. Il Club America è la squadra dell’alta borghesia e non a caso sono chiamati anche “Millonetas“. Il nome “America” rappresenta l’idea di inglobare in una squadra giocatori di profilo internazionale provenienti da altri paesi per creare una squadra imbattibile che potese dominare la scena sia in Messico che nei trofei internazionali. Emblema di ciò è lo stemma che rappresenta le due Americhe in un globo con i colori sociali. Il Messico calcistico di base si divide tra chi tifa il Club America e chi odia il Club America ed è per questo che è impossibile trovare società gemellate con i colori azulcremas. Le Chivas sono la squadra del popolo, hanno tifosi in tutto il paese e nella metà rayada di Guadalajara infatti giocano da sempre solamente calciatori messicani e gli stranieri tesserati sono stati solo allenatori o dirigenti: ciò ha portato questa squadra ad essere amata in tutto il Paese. Per questo motivo il tifo delle Chivas vede questa sfida come “el dinero contra el corazon del pueblo“, come una sorta di rivincita sociale che ha in sé anche un forte sentimento nazionale.

Domenica 20 settembre è in programma America-Chivas, con i padroni di casa quarti con 20 punti e a 2 punti dalla vetta e gli avversari leggermente attardati dopo 10 giornate di campionato, a quota 15 punti. E il clima è già caldo: secondo le informazioni di un giornalista, David Medrano, dell’Azteca Deportes, la Commissione Arbitrale avrebbe sanzionato Pérez Durán per non aver segnalato nell’ultima partita dallo stand del VAR il fallo subito dal giocatore del Club America Leonardo Suárez contro i Red Devils di Toluca (gara finita 1-1) e il suo posto verrà preso da un altro arbitro, Fernando Hernández. Intanto sul fronte Chivas, Oribe Peralta, ha parlato in un’intervista con John Sutcliffe su ESPN Classic a The Eagles of the America e ha dedicato alcune parole al suo ex allenatore Miguel Herrera, oggi tecnico della squadra rivale, il Club America. Oribe, lo ha elogiato: “Miguel ha sempre avuto squadre competitive e buone ed è uno che lavora, quindi i risultati prima o poi arriveranno, indipendentemente dal fatto che ci sia un Classico o meno”, ha detto Oribe.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy