Prima il Saragozza, poi il derby: Zidane sfoglia dubbi e margherite, ci saranno Bale e Hazard?

Prima il Saragozza, poi il derby: Zidane sfoglia dubbi e margherite, ci saranno Bale e Hazard?

Real Madrid primo con 46 punti in Liga e Atletico Madrid quinti con 10 punti in meno. Nasce così il derby madrileno di sabato 1 febbraio alle 16.00. Ma se i colchoneros sono stati eliminati dalla Copa del Rey, mercoledì il Real sarà in campo per gli ottavi di finale a Saragozza.

di Redazione DDD

Il Real Madrid riceverà l’Atlético nel derby sabato 1 febbraio e la presenza di Eden Hazard è in dubbio. In Belgio non credono che sia disponibile. Sebbene Eden Hazard tocchi già la palla e faccia passi avanti verso la sua ripresa, il belga “Le Derniere Heure” sottolinea che l’attaccante sente ancora dolore alla caviglia destra. Un’entrata del connazionale Thomas Meunier al Madrid-PSG del 26 ottobre si era conclusa con l’infortunio dell’ex Chelsea ferito. Giorni dopo, il club bianco aveva confermato una microfrattura e Zinedine Zidane ha ammesso che era più grave del previsto. La squadra bianca non ha comunque patito l’assenza del belga, avendo vinto la Supercoppa, ed essendo diventato leader della Liga.

L’altro dilemma di Zizou però è gallese. Bale è tornato in squadra in coppa contro l’Unionistas dopo un problema alla caviglia, poi però non si è allenato con i suoi compagni di squadra e ieri non è sceso in campo nella partita vinta 1-0 dal Real Madrid sul terreno del Valladolid. “Vorrebbe essere con noi, allenarsi ed essere disponibile. È una cosa piccola e spero che sia con noi lunedì. E’ un piccolo danno e, parlando con i medici, è una questione di tre o quattro giorni”, ha detto Zidane.

Al termine di Valladolid-Real Madrid 0-1 in Liga, ha iniziato a parlare del derby anche l’ex per eccellenza, il portiere Courtois: “Il calcio non si ferma, anche se hai fatto molte cose in passato, questo è ciò che conta. Il calcio è così. Simeone avrà una settimana per preparare il derby perché era fuori dalla Coppa, scenderanno in campo contro di noi e daranno il massimo. Ogni volta che qualcuno è più ferito, alla gara successiva si batte per dare tutto, il derby sarà duro. Dovremo eguagliare la loro intensità, ma prima dobbiamo pensare a Saragozza, che sarà un campo difficile per la qualificazione in Coppa “.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy