Derby basco a porte chiuse a Siviglia: Real Sociedad e Bilbao porteranno in campo la bandiera basca come nel ’76?

Derby basco a porte chiuse a Siviglia: Real Sociedad e Bilbao porteranno in campo la bandiera basca come nel ’76?

La finale di copa del Rey di Siviglia, la finale-derby tutta basca, è in programma in questo momento a porte chiuse. Real Sociedad e Athletic Bilbao riempiranno lo stadio con l’ikurrina, la bandiera dell’orgoglio basco come nel dicembre del 1976?

di Redazione DDD

I baschi non vincono la Copa del Rey dal 1986/87, quando la Real Sociedad batté l’Atletico Madrid ai rigori. La finale tra Real e Bilbao diventerà un momento di orgoglio basco, come lo fu il derby del 5 dicembre 1976, quando l’ikurriña (bandita dal 1938) entrò in campo coi giocatori.

Ci sarà la bandiera basca nella finale di Siviglia?

L’episodio storico è datato 5 dicembre 1976: il derby basco tornava allo stadio di Atocha di San Sebastián. Quel giorno Josean de la Hoz Uranga, giocatore della Real Sociedad soprannominato Trotsky, fu colui che ordì tutto il piano e introdusse illegalmente una bandiera basca nello stadio. Essendo proibita l’ikurriña, fu la sorella proprio di Uranga a cucire gli scampoli di colori rosso, verde e bianco per dare forma alla bandiera. Bisognava però parlare in gran segreto coi capitani di entrambe le squadre per proporre l’idea di entrare in campo con la bandiera illegale trasportata dai capitani stessi, e ottenere che la polizia spagnola non intercettasse la bandiera, visto che lo stadio disponeva di un fosso che quel giorno era circondato da agenti della polizia nazionale.

Dopo aver parlato coi capitani negli spogliatori di Atocha, le due squadre dissero di sì, consapevoli di quello che avrebbe potuto costituire a livello nazionale vedere i due maggiori rappresentanti del calcio basco esibire la bandiera basca in un atto pubblico. Nascosta nelle borse dove si trasportava l’acqua, l’ikurriña arrivò alle panchine, saltando in questo modo i poliziotti. Una volta che il prato era stato oltrepassato Uranga diede la bandiera ai capitani, due simboli del calcio spagnolo dell’epoca, Iribar e Kortabarria, e i due insieme mostrarono il simbolo del paese basco fino al centro del campo. Fu un attacco diretto ad un regime in via di estinzione. Era da prima della Guerra Civile spagnola, 1936 -1939, che non si vedeva una ikurriña in un avvenimento pubblico.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy