FCSB Bucarest, il pullman pre-derby: i giocatori non scendono ma cantano con i tifosi

Assembramenti e rischio contagi: i giocatori non scendono dal pullman circondato dai tifosi, prima del derby vinto 3-2 contro la Dinamo Bucarest di Cosmin Contra.

di Redazione DDD

Prima di un derby rocambolesco come non mai, vinto 3-2 fra mille colpi di scena, l’allenatore Arges Vintila e i giocatori dell’FCSB, erano stati circondati dai loro tifosi attorno al pullman: erano andati a incoraggiarli prima del grande derby. Lo stesso portiere Catalin Straton è stato fermato dagli ultras, prima della partita. Fumo, torce e canti. Anche il centrocampista Florin Tănase e la squadra hanno preso parte a tutto questo poco prima che la delegazione ufficiale partisse per lo stadio per il derby contro la Dinamo Bucarest.

“Noi siamo noi / I campioni siamo noi!”, “Beat Dinamo / Star beat Dinamo” sono stati i canti principali dei tifosi. Il capitano Tănase ha cantato con i tifosi. E Dennis Man, seduto un posto più indietro, si è fatto avanti per salutare gli ultras, soprattutto perché hanno cantato il suo nome. Per prevenire ogni tipo di problema, ma anche per restare concentrati, i calciatori non sono scesi dall’autobus e hanno preferito ringraziare i tifosi per la sorpresa, i messaggi e il supporto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy