Scozia, guida per 5 ore per la sua squadra del cuore ma la partita non c’è: la burla social di Bryan Power

Scozia, guida per 5 ore per la sua squadra del cuore ma la partita non c’è: la burla social di Bryan Power

Il viaggio virale di un tifoso scozzese: in realtà era solo uno scherzo. Il biglietto regalo della sua squadra, ma lui non potrà essere alla partita per motivi di lavoro

di Redazione DDD

Le burle al tempo dei social. Un tifoso scozzese ha conquistato simpatia da tutto il mondo quando ha affermato di essersi presentato allo stadio dopo aver fatto un viaggio di 245 miglia, quando in realtà la data della partita non era quella giusta e la gara della sua squadra era in programma una settimana dopo. Bryan Power aveva raccontato di aver guidato per più di cinque ore da casa sua a Port Glasgow alla remota Brora in Sutherland, ma ha rivelato oggi che era uno scherzo.

Il 38enne si era reso conto di aver confuso le date della gara di Scottish Cup tra la sua amata Greenock Morton e i Brora Rangers. Bryan aveva posato per uno scatto di fronte al terreno vuoto di Brora: “Per chi non è ancora arrivato, avviso: sembra che non si giochi. Lo stadio è nell’oscurità. ” Bryan aveva aggiunto: “Ecco come guidare 245 miglia e confondere le date della partita.” La sua storia era diventata virale e ai capi della squadra della Highland League gli offrirono i biglietti gratuiti per la partita che si svolgerà davvero domani, martedì.

Ma dopo la generosa offerta è stato costretto ad ammettere che era tutto uno scherzo e che in realtà era a nord per lavoro. Bryan ha dichiarato: “L’ho messo online come una scherzo per farmi offrire la cena da alcuni dei miei amici. Quando tutto è diventato virale, non ci potevo credere. Era solo inteso come un piccolo scherzo. ” Ma William Powrie, presidente di Brora Rangers, ha rivelato che l’offerta di un biglietto gratuito è ancora valida, mentre Bryan ha rivelato che non sarà in grado di fare il viaggio di andata e ritorno di 500 miglia per il terzo turno della Coppa di Scozia: “È un martedì sera. Non potrò mai liberarmi perché lavorerò. ”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy