DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

IL SERENO DOPO LA PROTESTA

“Maglia sbagliata, non indossatela”: l’Atalanta raccoglie l’appello dei tifosi

“Maglia sbagliata, non indossatela”: l’Atalanta raccoglie l’appello dei tifosi

Obiezione (con striscione) accolta. L'Atalanta: "Rammaricata e dispiaciuta per quanto accaduto, al fine di evitare ulteriori strumentalizzazione, vista l’importanza della partita, oggi la squadra indosserà la prima maglia gara ufficiale".

Redazione DDD

La settimana dello skyline di Bergamo sbagliato sulla maglia dell'Atalanta si è conclusa con la decisione finale del club della Dea: va bene, non indosseremo "quella maglia".  Tramite un comunicato, la società nerazzurra ha fatto sapere che gli uomini di Gasp giocheranno con la divisa tradizionale. Se ne era parlato molto in settimana a Bergamo. L'Atalanta Fans Club Entratico aveva scritto nei giorni scorsi su Facebook: "Si può anche sbagliare, ci mancherebbe. Quando però tanti, tantissimi, ti segnalano l'errore (pacchiano!) si dovrebbe chiedere "venia". Chiedere scusa è un gesto che, il più delle volte, rafforza un rapporto, un legame, una amicizia. Invece un comunicato stampa pubblicitario è una pezza è peggio del buco!". Il problema era appunto lo skyline ambiguo: secondo alcuni, raffigurerebbe quello di Torino, e non quello di Bergamo Alta, nonostante la Joma abbia smentito l’errore.

Poi lo striscione a ridosso di Atalanta-Roma, nella mattinata della partita: “La maglia è sbagliata!! Per rispetto non va indossata”. Uno striscione affisso nella notte sulla recinzione di Zingonia, centro sportivo bergamasco, una presa di posizione forte e chiara contro la divisa del Christmas Match. Fino all'accoglimento della tesi da parte del club. Già prima della decisione ufficiale atalantina, altri tifosi si erano espressi così sui social rivolgendosi agli ipercritici: "Continuiamo a parlare della maglietta o ci ricordiamo che oggi abbiamo una partita tosta contro la Roma di Mourinho?". In ogni caso il presidente Percassi ha sgomberato il campo da ogni equivoco o distrazione.

tutte le notizie di