Il Las Palmas condanna i suoi tifosi: inaccettabile aver augurato la morte al capitano del Tenerife nel derby

Il Las Palmas condanna i suoi tifosi: inaccettabile aver augurato la morte al capitano del Tenerife nel derby

Il Las Palmas: “Il derby delle Canarie deve essere una festa”. Il gruppo Ultra Nascent è stato denunciato alle autorità sportive competenti, con il consenso e la partecipazione attiva del Las Palmas

di Redazione DDD

Il Las Palmas ha pubblicato un comunicato ufficiale in cui condanna gli insulti dei propri tifosi al Tenerife, nel corso del derby delle Canarie di Seconda divisione spagnola terminato 0-0 nello scorso weekend. Il Las Palmas ha puntato il dito contro “una piccola parte del pubblico”, e cioè verso quei tifosi che hanno partecipato al derby sabato scorso allo stadio di Gran Canaria e che sono stati denunciati alla Lega Nazionale professionistica spagnolo.

Il Las Palmas riconosce che questo settore di tifosi ha usato “espressioni di una violenza verbale inaccettabile, che si scontra con lo scopo del Club che è quello di rendere l’evento del derby una festa sportiva delle Canarie”. Il club canario ha spiegato nella nota che la sua condanna di questi fatti “è resa pubblica con l’ autorizzazione della Liga, dopo che la società ha chiarito il corretto comportamento del resto dei tifosi presenti allo stadio Gran Canaria “.

LaLiga ha denunciato davanti al Comitato per le competizioni della Royal Spanish Football Federation e alla Commissione anti-violenza alcuni cori del gruppo ultras del Las Palmas “Ultra Nascent”, tra cui il ” Suso muori “, riferito a Suso Santana, il capitano avversario, nel momento in cui è stato sostituito.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy